17 settembre 2020: Luna nuova in Vergine

Il 17 settembre alle ore 13:00 assisteremo al fenomeno della LUNA NUOVA, un nuovo inizio in cui il nostro satellite riparte per il suo ciclo che vedrà la sua culminazione luminosa il 1ottobre con il plenilunio.

Continuiamo ad abitare sotto un cielo multiforme e questo novilunio ne è l’esempio. Il nuovo ciclo della Luna inizia agli ultimi gradi del segno della Vergine per proseguire poi in Bilancia, a dimostrazione che il 2020 è un susseguirsi di anticamere preparatorie alla nuova era. Dobbiamo sempre ricordare che il 20 novembre 2024 Plutone, il silente alchimista, entrerà nella costellazione dell’Acquario e, considerato il suo lentissimo passaggio (era entrato in Capricorno il 27 gennaio 2008), è evidente che anche la preparazione sarà proporzionale.  Un cielo multistrati, dicevamo, che vede la maggior parte dei pianeti generazionali in moto retrogrado, tutti coalizzati per non permettere che nulla di obsoleto possa varcare la soglia.

Questo ciclo lunare si apre con una domanda:

Che cosa voglio fare da grande? 

Un accento importante lo avrà la professione: comprendere cosa vogliamo fare e come vogliamo gestire le nostre finanze sono due temi che devono indurci a riflettere e a trovare nuove soluzioni. Dal punto di vista professionale si farà avanti il desiderio di migliorarsi, di provare a raggiungere l’agognata perfezione, che contraddistingue il segno della Vergine; avremo la sensazione di voler tenere tutto sotto controllo, ma questa, dati gli aspetti di Nettuno e Urano, sarà una battaglia persa in partenza, così come la meticolosa organizzazione che dovrà adattarsi agli imprevisti dell’ultimo minuto. Dal punto di vista finanziario, Giove finalmente sarà tornato in moto diretto, ma, come sappiamo, transitando nel Capricorno non è nella condizione ideale per espandere, perché riduce la sua capacità di ottenere di più dalla vita, ma in cambio dona cautela. Saremo in grado allora di essere più organizzati e disciplinati, sapremo gestire le risorse al meglio, facendo tanto con poco, sarà un agire lento e prudente, con rischi calcolati. Non ci permetterà di lanciarci nel vuoto ma cercheremo la sicurezza in cose collaudate e concrete.

La seconda domanda sarà:

Cosa posso apprendere?

Mercurio in Bilancia ha uno spirito leale, in grado di valutare il pro e il contro di ogni situazione; il rischio è di non prendere una posizione e rimanere statici nell’indecisione, se i piatti continuano ad oscillare. Sicuramente riusciremo ad essere più gentili e disponibili al dialogo, ma possiamo anche iniziare a valutare cosa studiare ora che il tempo dell’apprendimento si apre. In accordo con Venere in Leone l’ambizione potrebbe fornire la giusta motivazione per impegnarci a fondo nello studio. Benvenute tutte le materie intellettuali che promuovono armonia ed equilibrio oltre a scuola di canto, danza e arte.

Meglio soli che male accompagnati.

Tanto favorevole ai miglioramenti e al ripristino dell’armonia, quanto determinata nelle relazioni, questa Venere trova qualche difficoltà di dialogo con Urano Retrivo in Toro. Vogliamo esprimere la nostra affettività in modo aperto ed estroverso, amare con tutto il cuore, ma solo se ci viene dato il ruolo principale, solo se siamo riconosciuti come il soggetto d’amore; se così non è, meglio stravolgere tutto senza pensarci troppo. Viene avanti un periodo eccitante, alla ricerca di nuovi divertimenti ed esperienze che arricchiscano la nostra vita. I nuovi incontri saranno piacevoli, ma solo il tempo potrà dirci se saranno duraturi; quindi sulle prime è meglio viverli con leggerezza. Le relazioni in corso possono uscire da vecchi schemi grazie alla possibilità di un rinnovamento, di una iniezione di energia. Non sono escluse le infatuazioni che destabilizzano, ma avvertenza: potrebbe essere il classico colpo di fulmine che al mattino è già dissolto, quindi attenzione.

In generale questo novilunio invita a cercare di abbassare le tensioni che Marte in Ariete potrebbe suscitare, aggiungendo novità, improvvisazione e annientamento da una stancante routine. Due parole sul Signore della Guerra, che il 10 settembre è entrato stazionario retrogrado (fino al 14 novembre). Durante questo periodo formerà quadratura con Giove, Saturno e Plutone, lo stesso quadro che avevamo a primavera. Non andiamo in stress e non lasciamo che la mente pensi al peggio; la vera riflessione è: auspicarsi il ritorno alla normalità, o la precedente normalità, è la fonte del problema? In cuor mio non ho particolari dubbi, se guardo le stelle ancor meno. Questo è il preludio di un cambiamento generale che vede la rottura di schemi veramente obsoleti. Quindi cercare di tornare indietro deve servire solo a risolvere e lasciar andare, è al nuovo futuro che dobbiamo guardare e dare energia. Grandi protagonisti quindi sono nuovamente l’elemento Fuoco, con Marte che punge e scalpita, e l’elemento Terra, da lui sollecitata ad abbandonare la sua staticità conservatrice. Confidiamo in Giove, unico dei pianeti lenti a tornare in moto diretto, e nella sua benevolenza. La mia perplessità è che vengano proposte soluzioni troppo dispendiose o grandi idee irrealizzabili. Abbiamo bisogno di soluzioni semplici ed efficaci, di ponderare ciò che è giusto e conciliarlo con ciò che è fattibile.

Benvenuto, allora, mese della Bilancia, con l’ingresso del Sole nel tardo pomeriggio del 22 settembre nella sua costellazione, giorno anche dell’Equinozio di Autunno. Si apre dunque il mese di Tishri, creato dalla lettera Lamed, una lettera molto speciale, la più alta dell’alfabeto ebraico, chiamata “la torre del cielo” in grado di metterci in contatto con le più alte sfere del mondo metafisico. Il mese della Bilancia quindi ci deve fornire equilibrio, capacità di valutazione e intelletto. Sta per avvenire un cambiamento, dobbiamo avvicinarci ad un nuovo inizio con la capacità critica di notare cosa è giusto e cosa non lo è, guardandoci prima dentro e poi fuori per vedere cosa c’è da cambiare, assumendoci nuove responsabilità che porteranno ad impegnarci in un nuovo anno di lavoro interiore ed esteriore.

Apriamoci a nuove idee e rimaniamo flessibili, coltiviamo la gentilezza e l’ascolto, scambiamo idee con anime affini, ritrovando il piacere della condivisione. In questo modo diamo vita ad un’energia positiva che influenzerà gli eventi nella vita personale e sociale di questo mese. Ognuno di noi deve riconoscersi come un chicco di grano che messo sul piatto della bilancia cosmica può sbilanciarne il peso a destra o a sinistra. Possiamo scegliere se nutrire il rinnovamento o la stagnazione, la speranza o la paura, l’armonia o la tensione, il possibile o l’improbabile.

Felice Novilunio!


Parole di ispirazione per questo nuovo inizio:

“ La sensibilità è l’abito più elegante e prezioso
di cui l’intelligenza possa vestirsi
.”

Osho

Film da guardare o ri-vedere:

Il diritto di contare di Theodore Melfi
American beauty di Sam Mendes


I PROSSIMI EVENTI 


17 settembre alle ore 21:00

L’unione di Astrologia e Kabbalah per entrare nella logica attiva. Prendere consapevolezza delle influenze astrologiche con la connessione del Novilunio: il mio metodo per utilizzare meditazione attiva, astrologia e mistica ebraica, e scivolare dolcemente  nell’energia del nuovo ciclo lunare e prepararci ad entrare nel mese di Tishri (Bilancia)

Join Zoom Meeting
https://us02web.zoom.us/j/82153583665?pwd=alB3SFBZMjByeEpxeXY2cVJ1cm1FZz09

Meeting ID: 821 5358 3665
Passcode: 715539


22 settembre alle ore 19:30

Questa festa nasce con l’intento di ritrovarci tutti, amici vecchi e nuovi, dopo la pausa estiva per condividere in modo conviviale e meditativo, l’inizio della nuova stagione di lavoro interiore. Astronomicamente è l’Equinozio di Autunno che i Celti chiamavano Mabon. Equinox il giorno che si trova a metà dei due solstizi, una festa iniziatica rivolta alla semina interiore nel tempo di equilibrio delle forze. Concluderemo la serata con il rito Collettivo del Navgrah Puja.

Santarcangelo di Romagna
Ingresso libero su prenotazione