Il periodo di preparazione alla Pasqua inizia il Mercoledì delle Ceneri e termina il Giovedì Santo. Quaranta è il numero simbolico con cui l’Antico e il Nuovo testamento rappresentano i momenti salienti dell’esperienza della fede. È una cifra che esprime il tempo dell’attesa e della purificazione. Nell’Antico Testamento sono quaranta i giorni del diluvio universale, quaranta i giorni passati da Mosè sul monte Sinai, 40 gli anni in cui il popolo di Israele peregrina nel deserto prima di giungere alla Terra Promessa.

In Kabbalah, che è la sapienza mistica e spirituale contenuta nella Bibbia ebraica, il numero 40 è il valore ghematrio della lettera Mem nell’alfabeto ebraico, e indica, in modo generale, la quantità di tempo spesa alla presenza di D-o.

Nella Quaresima siamo invitati ad intraprendere un cammino nel quale, sfidando la routine, ci sforziamo di aprire gli occhi e le orecchie, ma soprattutto aprire il cuore, per andare oltre il nostro “orticello”.
La Quaresima è il tempo del rinnovamento interiore, della correzione, il tempo in cui siamo chiamati a riscoprire il perdono e la riconciliazione.

Come svolgere le pratiche spirituali

Tutte le mattine svegliarsi almeno 15 minuti prima del sorgere del sole, esporsi alla luce esterna e fare 21 respiri pieni e consapevoli. (Troverai a seguire una meditazione guidata per aiutarti, ma se hai già un tuo metodo prosegui pure con quello)

Leggere poi le riflessioni spirituali del giorno.

Le riflessioni del mattino sono ispirate dai libri del Pentateuco, dovrai prenderle come suggerimenti per instaurare un gioco fra te e l’Esistenza. Ogni giorno una parola chiave per dare una nota alla giornata, tu osserva come si può manifesta nella tua vita.

Un punto fondamentale della Quaresima, oltre alla sobrietà alimentare, è la preghiera. Nel nostro Tikkun ci sono da sempre alcune preghiere che ci accompagnano, se hai piacere di praticarle le trovi qui nella pagina.

 

 

Buon cammino di risveglio!

Prima meditiamo

 

Dopo essersi centrati sarà più facile ricevere la saggezza delle scritture e farne tesoro durante la giornata, per instaurare quel gioco fra te e l’Universo. Ho registrato una meditazione che può essere utile come preparazione giornaliera.

 

poi le riflessioni

…e per concludere la preghiera

 

 

Preghiera e Mantra hanno la stessa funzione, aprire un dialogo profondo in grado di fermare la mente ordinaria. In molte tradizioni la preghiera è un canto, pertanto riconducibile all’uso della vibrazione come attivazione dell’energia sottile, quindi direi che entrambi gli strumenti possono accompagnare il nostro desiderio di silenzio e introspezione.

PREGHIERA DELLA LUCE

Luce che splendi, luce che abbagli,
ti sospira nel buio ogni uomo.
Tu rischiari i sentieri.

O mio Dio,
metti una luce nel mio cuore,
una luce nella mia tomba,
una luce nel mio udito,
una luce nella mia vista,
una luce nei miei capelli,
una luce nella mia pelle,
una luce nella mia carne,
una luce nel mio sangue,
una luce nelle mie ossa,
una luce davanti a me,
una luce dietro di me,
una luce sopra di me,
una luce sotto di me,
una luce alla mia destra,
una luce alla mia sinistra.

Luce che splendi, luce che abbagli,
ti sospira nel buio ogni uomo.
Tu rischiari i sentieri.

O mio Dio,
accresci la mia luce,
donami una luce,
fa che io sia luce
o Luce della luce
per la tua misericordia
O Misericordioso!

PREGHIERA DI GUARIGIONE

“Ovunque tu sei e in ogni luogo
Tu sei perfezione, o Divino..
Tu dimori nell’altare di ogni mia cellula e in tutte le cellule.
Esse sono integre, sono perfette.
Lasciami sentire che tu sei in tutte.
Lasciami sentire che Tu sei in ognuna di esse.
Vita della mia vita, Tu sei completo.
Tu sei ovunque:
nel mio cuore
nel mio cervello
nei miei occhi,
sul mio volto ed in tutte le membra.
Ovunque.
Tu muovi i miei piedi:
essi sono sani, sono sani.
Le mie gambe sono sane:
sono sane perché Tu sei in esse.
Tu le sostieni affinché io non cada, affinché io non cada.
Sono sane perché tu sei in esse.
Tu sei nella mia gola,
le mucose, i muscoli e l’addome irradiano la Tua Luce.
Essi sono sani perché ci sei Tu.
Raggi della tua luce scendono
lungo le mie vertebre: Tu scorri nei miei nervi:
essi sono sani, sono sani.
Tu circoli nelle mie vene e nelle mie arterie:
sono sane, sono sane.
Tu scorri nei miei nervi:
essi sono sani, sono sani.
Tu circoli nelle mie vene e nelle mie arterie:
sono sane, sono sane
Tu illumini il mio stomaco,
Tu illumini le mie viscere:
essi sono sani, sono sani.
Tu sei mio ed io sono Tua/tuo.
Tu sei perfetto
Tu sei me. Tu sei me.
Tu sei il mio cervello:
esso è luminoso e sano, sano, sano.
La mia immaginazione corre libera, libera.
Ora dopo ora, giorno dopo giorno, nel mio corpo, nella mia
mente e in ogni maniera
io sono sana/o e felice. Sana e felice.
In sogno ho sognato di star male,
ma al risveglio ho sorriso vedendo che le lagrime ancora mi
rigavano il volto.
Lagrime diventate di gioia, non più di amarezza.
Ho visto che il mio male, l’avevo sognato.
perché io sono sana, sana, sana.
Lascia che io senta, la tua palpitante tenerezza.
Tu sei mio Padre-Madre ed io la tua figlia/figlio
Buona/o o cattiva/o, sono tua figlia/figlio.
Fammi conoscere la tua ebrezza salutare.
E la saggezza della tua volontà”

PREGHIERA A BENEFICIO DI TUTTI GLI ESSERI

Dal punto di Luce nella Mente di Dio
Affluisca Luce nelle menti degli uomini.
Scenda Luce sulla Terra.

Dal punto di Amore nel Cuore di Dio
Affluisca Amore nei cuori degli uomini.
Possa colui che viene tornare sulla Terra.

Dal Centro dove il Volere di Dio è conosciuto
Il Proposito guidi i piccoli voleri degli uomini;
Il Proposito che i Maestri conoscono e servono.

Dal centro che viene detto il genere umano
Si svolga il Piano di Amore e di Luce.
E possa sbarrare le porte all’inconsapevolezza
e a tutte le forze involutive.

Che Luce, Amore e Potenza
ristabiliscano il Piano sulla Terra.

L'ARTE DEL DONO

Questo percorso rientra nelle occasioni speciali dell’anno di sperimentare il dono, è quindi aperto a tutti!

SE VUOI RICAMBIARE:
Dona ciò che puoi

 

IBAN: LT073250018834415544

DEBORAH GORRIERI

BIC REVOLT21

PAESE: Lituania

Causale: Donazioni Quaresima

Cercherò di farne buon uso!

Uno spazio intimo dove aprire il tuo cuore con tutta la serenità necessaria?
Mentoring

Un percorso strutturato che ti accompagni verso un cambio di paradigma?
I percorsi

Un cerchio di condivisione protetto dove crescere e confrontarti?
Costellazioni familiari