RINASCERE

 

Ci sono momenti nell’anno e nella vita in cui vorremmo ripartire da zero. Allora questo è proprio il momento giusto per scrivere una nuova pagina della nostra esistenza, facendo tesoro del passato, per vivere con energia il presente e comporre con rinnovato entusiasmo il nostro futuro.

Qualunque sia l’ambito della tua vita che desideri rinnovare (lavoro, relazione, spiritualità….) il primo passo è chiudere decorosamente con il passato, tracciare una linea di demarcazione da cui ripartire con serenità senza sospesi.

Per questo passaggio abbiamo scelto un periodo carico di valenza simbolica che da millenni celebra contemporaneamente la rinascita e la liberazione. Una occasione unica per fare chiarezza dentro e fuori di te. Un workshop dove potrai sperimentare e mettere in pratica il tuo enorme potenziale di trasformazione.

La Pasqua

La parola “Pasqua” deriva dal termine ebraico “Pesach”, “passare oltre”. Gli Ebrei dicono così:  “Pesach zeman charuteno”, che significa “Pasqua tempo della nostra liberazione”

Il “Seme” piantato in noi in autunno potrà usufruire, nel periodo dell’anno che va dal 21 marzo al 21 giugno, dell’energia solare primaverile che permette al Seme, ormai divenuto piantina, di poter ricevere il massimo influsso di Prana o Energia Vitale. Ma per far sì che possa godere dei valori accrescitivi di questo flusso, è necessario liberare lo spazio attraverso un lavoro di pulizia e risveglio.

La Pasqua è il momento in cui l’energia vitale, dopo l’incubazione nelle brune invernali, risorge e passa ad una nuova vita. In natura è tutto un fiorire e l’Essere si prepara ad un nuovo ciclo di estroversione a nuove esperienze di confronto. Il significato della Pasqua nel calendario dell’Anima è la preparazione, attraverso un lavoro di attenzione e consapevolezza, a lasciar andare per volgere ad una nuova vita!

Nella tradizione cristiana si celebra la vittoria della vita sulla morte, in quella ebraica la liberazione dalla schiavitù; per entrambe è un passaggio cruciale di grande valore simbolico.

Qualunque sia il nostro credo è un momento di trionfo, di vittoria schiacciante della luce, un momento di pulizia e di rinnovamento. E’ necessario aprire le finestre del tempio, lasciar spirare il vento della rigenerazione per portare equilibrio nel corpo, nella mente e nello spirito.

Il Mandala della Rinascita 

Una occasione unica, una pratica di tradizione tibetana, capace di indurre un profondo stadio di meditazione. Un rituale antichissimo che aiuterà a ripulire perfettamente il tuo campo energetico e a delineare la matrice del nuovo cammino. Un rafforzativo al nuovo inizio primaverile e una degna conclusione del periodo di quaresima con tutta la potenza dell’energia ancestrale del Triduo Pasquale. Una opportunità unica aperta a tutti per dare un giro di ruota: un workshop molto pratico ed estremamente efficace.

I principali benefici:

  1. Maggior presenza
  2. Gratitudine e Amore
  3. Maggior chiarezza per il tuo cammino
  4. Chiudere degnamente con il passato

Preparazione al Workshop

Per partecipare alla cerimonia e ottenere il massimo risultato è opportuno prepararsi, per questo ho previsto due serate in cui ti passerò dei semplici, ma efficaci esercizi che ti predisporranno a ricevere una edificante esperienza.  Ti basterà collegarti comodamente da casa tua per entrare nella mia aula virtuale; saremo in diretta e potrai interagire con me.

05 Aprile- Prima serata di preparazione

09 Aprile- Seconda serata di preparazione

Questi due incontri ti aiuteranno anche ad entrare nel clima del “Triduo Pasquale” il momento culminante del TIKKUN OLAM che si concluderà appunto con la cerimonia di Rinascita.

Al momento dell’iscrizione ti verrà inviato:

  • il link di connessione per le serate di preparazione. La sera della diretta ti basterà cliccarlo e accederai alla mia aula virtuale, dove potrai interagire con me e i compagni di corso.
  • inviato via mail il materiale didattico

Il Workshop

11 APRILE a Rimini
Dalle 10:00 alle 13:30
MANDALA DELLA RINASCITA

Il Mandala è un simbolo presente in tutte le culture in tempi diversi; il suo utilizzo è sempre rituale e sacro. Può essere utilizzato come forma propiziatoria per richiamare le forze della natura, a scopo devozionale verso una divinità, o a scopo meditativo e curativo per riequilibrare le energie psicofisiche o ripulire il campo da interferenze. Questa cerimonia in particolare avrà uno scopo di rinnovamento.

Il luogo in cui si tiene la Cerimonia di Rinascita è sempre un posto idoneo che garantisce agio e riservatezza, al momento dell’iscrizione ti verranno comunicate le coordinate per raggiungerci.

Tutto ciò che ti occorre per il workshop lo troverai in aula pronto ad aspettarti, noi ti consigliamo solo abbigliamento comodo, caldo e doppio calzino (non sarà possibile usare le scarpe in sala lavori).

La quota di partecipazione è di €100,00 (sono compresi i due mentoring di preparazione)

Per quanto qui non espresso e di tuo interesse non esitare a contattami.

ISCRIZIONI

La partecipazione al workshop viene confermata solo dopo aver fatto un breve  colloquio introduttivo: questo garantisce a tutti di essere nel posto giusto!

Il termine di iscrizione è il 3 aprile.

Se desideri partecipare o avere maggiori informazioni

Chi l'ha già provato dice che

Ho partecipato al Mandala della Rinascita, innanzi tutto devo dire che nonostante sia una pratica apparentemente complessa da affrontare, con le resistenze che tutti abbiamo sul lasciare andare, l’ho trovato molto bello ed in particolare modo ho apprezzato la cura nell’accompagnamento delle persone che lo dirigono. La pratica in se è potente e ti conduce delicatamente da un livello di coscienza ad un altro, nel rispetto di ciò che il tuo sistema ti permette. E’ un fluire molto naturale che ti porta al di la di uno dei nostri confini. Mi sento di raccomandarlo. Da ripetere.

Fabrizio B.

 

Il mandala della rinascita è stata una delle mie prime esperienze legate ad una riscoperta della mia interiorità, a cui poi ha fatto seguito un percorso di crescita e di ricerca personale. Ho deciso di partecipare semplicemente perchè era forte in me il desiderio di trovare un modo nuovo di “sentire”, un nuovo linguaggio che mi mettesse in contatto con la mia dimensione spirituale, che sapevo di avere, ma che fino a quel momento avevo trascurato e a cui non sapevo come dar voce. La sorpresa poi è stata che non ero sola: le altre persone presenti avevano la mia stessa spinta verso qualcosa che andasse oltre alla materialità del vivere. Di cosa fosse una mandala o di cosa mi sarei trovata a dover fare, non sapevo nulla ma nonostante ciò mi sono sentita a casa, accolta e capita nelle mie necessità. Un’esperienza condivisa arrivata al momento giusto, che mi ha dato la possibilità di capire che esiste una dimensione apparentemente irrazionale ma così forte e potente a cui non posso più rinunciare.

Sara G.