Socchiudo gli occhi

Socchiudo gli occhi, estranio

ai casi della vita.

Sento fra le mie dita

la forma del mio cranio…

Ma dunque esisto! O Strano!

vive tra il Tutto e il Niente

questa cosa vivente

detta guidogozzano!

Resupino sull’erba

(ho detto che non voglio

raccorti, o quatrifoglio)

non penso a che mi serba

la Vita. Oh la carezza

dell’erba! Non agogno

cha la virtù del sogno:

l’inconsapevolezza.

 

Guido Gozzano

 

 

Il Matto nel tarocchi, è la persona che affronta il vivere con leggerezza, è spontaneo e prende le cose esattamente così come vengono, senza timone di ciò che accadrà. Se una persona è animata dalle giuste intenzioni allora non potrà fallire e non le potrà accadere nulla di male. È un invito a non curarsi troppo dell’opinione altrui ma agire in base a ciò che si desidera  senza temere il giudizio degli altri. Muoversi secondo ciò che si ritiene giusto.

Riguardo al numero assegnato a questo arcano maggiore, non si è mai presa una decisione definitiva sul posto che dovesse occupare nella sequenza. Tradizionalmente il numero del Matto è lo zero, ma lo zero può stare sia all’inizio che alla fine della sequenza, pertanto ci sono varie scuole di pensiero sulla sua posizione nel sequenza., questo conferma anche il significato di questo arcano che è un pò caos un pò follia.